Monthly Archives: luglio 2015

You are browsing the site archives by month.

2015 Anno 8 n°3

ilpontenuovo-3-2015

Scarica il pontenuovo 2015 anno 8 n°3

Sfoglia il pontenuovo 2015 anno 8 n°3

15 Luglio 2015 – NUOVE NORME PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI

1337612936

Con ordinanza sindacale N° 30 dell’11 giugno 2015, l’amministrazione ha stabilito che dal 15 luglio 2015 entreranno in vigore le nuove norme che regolano la modalità di raccolta dei rifiuti solidi urbani. La novità è che i contenitori per l’umido e i sacchi contenente il residuo secco non potranno restare sul suolo pubblico permanentemente ma dovranno essere tenuti all’interno delle aree private e portate all’esterno solo durante il periodo di raccolta al termine del quale vanno riposti nuovamente nelle aree o nei locali privati.

Inoltre già dal marzo 2015, con delibera N° 36 del 9 marzo 2015,  è stato istituito un servizio di Polizia Eco Zoofila, affidata alla associazione ANPANA OEPA,  che svolgerà vigilanza ambientale a supporto (e non in sostituzione) della polizia municipale, come si legge dalla convenzione allegata alla suddetta delibera.

Per rendere più agevole l’applicazione di tali norme elencheremo in maniera semplice quanto da loro previsto.

ISTRUZIONI PER L’USO

CHI, COSA E QUANDO

Civili Abitazioni o Locali NON adibiti a negozi

p2

Negozi, Aziende, Uffici Pubblici

p3

Tutti

p4

DOVE E COME

 

p4.b

NORME DI SANO SENSO CIVICO

p5

LE SANZIONI

p5-b

LA VIGILANZA

Come indicato precedentemente, la vigilanza è stata affidata all’associazione ANPANA OEPA  che opererà a supporto della polizia municipale, secondo quanto previsto dalla convenzione stipulata con l’amministrazione e  di cui nel seguito riportiamo alcuni estratti a nostro avviso significativi

  • L’Associazione svolgerà il servizio con unità, di norma in coppia, in modo volontario ed a titolo gratuito
  • Gli stessi potranno effettuare attività di verifica, e rilevazione delle violazioni previste da disposizioni di legge o di regolamento.
  • in caso di accertata irregolarità danne immediata comunicazione alle forze dell’ordine (Polizia Municipale, Carabinieri);
  • Operare con prudenza, scrupolosità e perizia e usare maniere ed atteggiamenti consoni al loro ruolo, interfacciandosi con gli utenti con modi garbati e cortesi

Indossare durante il servizio la divisa d’ordinanza e il tesserino identificativo e qualificarsi previa esibizione dello stesso. A tal proposito ci preme precisare attraverso una nota del Ministero degli interni che  nessun privato può assumere funzioni di polizia e che la divisa serve esclusivamente a distinguerli dalle forze di polizia ufficiali, inclusa quella locale.

p6